Nuove conoscenze

Lascia un commento

25 settembre 2013 di thesurvivaldiaries

Ero spacciato. Irrimediabilmente fregato dalla stanchezza e dalla mia superficialità nel considerare ormai minimale il pericolo Zulu. Mi ero addormentato, accoccolato tra i muri di un rudere in mezzo alla campagna, senza predisporre alcuna protezione, né tenendomi vicino alcuna arma: il classico coglione che, canonicamente, fa una brutta fine in tutti i film dell’orrore.

Mi svegliai di soprassalto, l’unica barriera tra me ed i quattro zombi era il fuoco che avevo allestito per scaldarmi un po’. Di lì a poco si sarebbe spento, ed allora non avrei avuto scampo: impossibile sgusciare via da quel cul-de-sac in cui mi ero ficcato. I quattro visitatori stavano là, laceri, consumati dal tempo e dalla decomposizione -ma non meno letali di altri loro colleghi più in forma- in attesa che l’ultima fiamma si estinguesse.

Quando ciò accadde, l’oscurità della notte calò improvvisamente, appena rischiarata dalle ormai innocue braci. I quattro dell’apocalisse avanzarono immediatamente, restringendo il cerchio. Mi erano addosso ed io, messo all’angolo, speravo che la cosa si concludesse il più in fretta possibile.

Tutto accadde all’improvviso: un nitrito si sovrappose ai grugniti famelici dei miei ospiti, un’enorme ombra nera passò tra me e loro, poi cominciarono a volare le teste. In pochi secondi era tutto finito.

Alzai la sguardo nel buio, cercando di vedere chi fosse il cavaliere solitario che mi aveva appena salvato le chiappe. Il cavallo era ancora agitato, e faticava a restare fermo.

“Buono, Larum”, disse il Lone Ranger. Poi, rivolto a me: “Ehi, vècio, tutto bene?”

“Sì…grazie. Un altro po’ e sarei diventato spezzatino per zombi…”

“Per tua fortuna passavo di qua. Tu, comunque, sei stato un coglione, lo sai vero?” Me lo meritavo.

“Certo… Io sono Massimo, per gli amici Zac. Te ne devo una…” dissi sollevandomi da terra.

“Ah, tu sei quello del lago… parleremo dopo”, rispose laconicamente. “Per il momento, prendi le tue cose e seguimi. Qui non è sicuro. In giro c’è di peggio degli Zulu, dovresti saperlo…”

Fu così che incontrai Coma ed il suo cavallo Larum.

Ora siamo qui, nel nostro rifugio segreto. Con noi c’è anche Elisa, ed attendiamo l’arrivo degli altri, sempre che ce la facciano.

Nonostante ci siamo appena conosciuti, noi tre parliamo tanto: di cinema, di libri, di fumetti. In generale, di cazzate che ormai non hanno più senso.

Non parliamo mai di noi, però. Il “come eravamo”, l’operazione nostalgia dei sopravvissuti, non ci interessa. Il passato non esiste più, spazzato via dalla follia degli Ouroboros. Non era nemmeno un granchè, il passato, e si merita il suo sacrosanto diritto all’oblio.

Parliamo anche di Area e della sua società dei magnaccioni. Quella gente è dappertutto, da queste parti, e bisogna stare molto attenti. Elisa, che c’è stata, ci ha raccontato nuovamente della centrale Palladio, aggiungendo nuovi particolari all’orrore che vi aveva incontrato.

E poi Alienone. Cazzo, quel ragazzo non ci sta più con la testa. Farnetica di bombe nucleari, armi tattiche: mi sa che se continua a pipparsi quella merda di D20, va a finire che la bomba gli esplode nel culo mentre la cavalca cantando Michelle, my belle. Altro che Barone di Münchausen…

Da qualche giorno, Coma è strano. Quando non è con noi, o non è in giro a fare provviste, se ne sta solo, a guardare l’orizzonte ed i gabbiani che si cibano di quel che resta di chi abitava queste zone, o di chi ci è arrivato in massa. Per gli uccelli, cibo ce n’è ancora in abbondanza nonostante il tempo trascorso.

A volte, sembra che Thomas parli con qualcuno, credo con le sue bimbe. Ieri l’ho sentito borbottare qualcosa: “Così non ha senso… niente ha più senso… il caos non ha senso… vedrete bambine, dove andremo sarà tutto molto meglio…”.

Poi si è alzato ed è tornato da noi. Ma la luce che aveva negli occhi non mi è piaciuta molto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

eBook – Stagione 1

Promo

BlogItalia - La directory italiana dei blog
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: