Ci sono giorni…

Lascia un commento

20 dicembre 2012 di thesurvivaldiaries

Ci sono giorni in cui vorrei essere Ash Williams, con un Remington a doppia canna in una mano e una motosega nell’altra.

Altri giorni invece vorrei solo farmi saltare in aria nel bel mezzo di un campo da calcio stracolmo di zombie, seduto su una tonnellata di tritolo ripiena di sfere per cuscinetti.

L’ultima volta che ho scritto ero nella merda fino al collo, con Mine e il medico, Luca. Ce la siamo cavata saltando sul tetto di un altro capannone, passando per i fili dell’alta tensione come Stallone e Russell in Tango & Cash.

Io mi sono rotto una caviglia, tanto per cambiare…

Ormai e’ solo un ricordo, sono completamente guarito. Ci siamo piazzati dalle parti di Albignasego, attrezzandoci alla grande lungo la strada, semplicemente razziando ogni casa/negozio/bucodimerda che vedevamo. Non abbiamo trovato anfetamine e cio’ e’ un bene, Mine pulito sembra quasi una persona normale. In compenso abbiamo birra,  cioccolato, crackers, medicinali, acqua, felpe degli Iron-Maiden, ecc. ecc.

Non siamo riusciti a trovare armi da fuoco ma le balestre e i machete fanno ancora il loro dovere. Gli zombie non sono moltissimi, ce la caviamo bene. Non abbiamo trovato altri sopravvissuti e la cosa ci puzza. Ah cazzo! Abbiamo una ruspa! Un’enorme CAT da cava, gigantesco, inarrestabile, improponibile, insuperabile! L’abbiamo leggermente blindato e aggiunto un serbatoio supplementare dietro. MOSTRUOSO! Ho dipinto all’interno della benna “GOTCHA!”, una figata.

Vorrei che lo vedeste.

Vorrei che foste qui.

Vorrei vedere tanta gente, ma non so se sono vivi, morti o zombati.

All’inizio non avevo realizzato, ero troppo impegnato a sopravvivere e a cercare di capire cosa stesse succedendo. In questi ultimi mesi di “tranquillita” ho avuto il tempo di pensare, pensare e pensare. Pensare ai se, ai ma, alle persone che non ho piu’ visto, al fatto che sfracellare teste e’ diventata un’ordinaria routine.

Come se non bastasse domani e’ il 21 Dicembre, finisce il mondo no? Secondo me e’ gia’ finito da un pezzo. Forse domani finisce l’apocalisse zombesca e magari arrivano le cavallette. O i vampiri. Oppure i licantropi, perche’ no?

Forse domani non finira’ un bel niente e i Maya avevano semplicemente finito lo spazio sulla pietra. Forse, forse, forse. L’unica certezza che ci e’ rimasta e’

“colpisci alla testa!”.

Fa freddo e sono stanco, molto stanco. Credo dormiro’ un po’. Oggi sono stato il tipo depresso che vuole farsi saltare in aria nello stadio.

Domani voglio essere Ash, apocalisse permettendo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

eBook – Stagione 1

Promo

BlogItalia - La directory italiana dei blog
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: