Mi sento solo!

Lascia un commento

30 novembre 2012 di thesurvivaldiaries

[Special Guest: Ivan Zamorano]

Mi sento solo!

Da quando ho incontrato il cucciolo di puzzone, e dopo che tutti i ricordi si sono abbattuti su di me come una colata piroclastica che scende velocemente su un villaggio fatto di fango e foglie, mi sento solo.

Appena ci siamo rintanati qua, mia moglie che non si è mai ripresa, da quanto visto alla materna di Busto A., ha deciso di andare a coccolare tra le sue braccia il nostro piccolino e l’ha fatta finita.

Ancora una volta quella stronza ha deciso per conto suo, non mi ha chiesto il parere, non mi ha chiesto l’opinione o aiuto, ha deciso e basta.

Ed eccomi qua, solo con i miei pensieri e i miei incubi, le mie domande, interrogativi, perplessità, e questa oppressiva sensazione di solitudine. D’altronde si è sempre ritenuto che l’uomo è un animale sociale, che ha sempre bisogno dei suoi Dei, che ha sempre cercato attraverso la aggregazione con i suoi simili, e con la visione e la ricerca del trascendente, di superare le sue paure, i suoi limiti, di superare la sua natura.

Siamo, o meglio eravamo, in vetta alla catena alimentare, non perché siamo i più forti, più veloci, più evoluti, ma solo perché siamo una comunità, nonostante le guerre, le divisioni, perché siamo più furbi, e più intelligenti.

Bene credo che ora sia arrivato il momento di usare questa intelligenza, questa furbizia, questa comunità e di riprenderci ciò che è nostro.

Leggo nei vari post dell’esistenza degli untori; credo che questi esseri non siano così tanto potenti, se hanno bisogno di un smisurato esercito di puzzoni per prendersi ciò che è nostro.

Sono stanco della solitudine, ho voglia di avere vicino a me qualcuno, di mangiare in compagnia, di ridere, di litigare, di preoccuparmi del mio compagno quando ci scontriamo con i puzzoni, ho voglia di fare apprezzamenti alle e sulle donne, magari di farmi una santa scopata; ho voglia di sentirmi vivo!!!

Vi racconto un po’ di come sono messo qui, tanto tra un po’ me ne vado, sia perché voglio trovare altra gente viva, sia perché, ormai, i puzzoni sul perimetro esterno diventano sempre di più, e le difese non reggeranno a lungo. Quei bastardi sentono la mia puzza!? O qualcuno/qualcosa li indirizza qui?!

Dunque avrete capito, che so usare le armi; ero un poliziotto e per anni, prima di trasferirmi alla questura di Varese, svolgevo servizio all’aeroporto di Malpensa occupandomi della sicurezza dei voli Israeliani e Americani. Ho avuto un addestramento avanzato in tecniche antiterrorismo. Ma non sono il superagente dei film senza macchia e senza paura, che entra da solo nelle stanze e fa fuori tutti i cattivi, anzi, al contrario, non entro nelle case da solo, ho tanta paura e le macchie, specie nelle parte posteriore delle mutante, le ho, in particolar modo dopo ogni scontro con i puzzoni. Non esco di qui se non per fare pulizia alla recinzione o se non sono estremamente obbligato, tipo per la raccolta prede nelle trappole o per la ricerca di materiale che può essere utile; insomma più che essere Daniel Craig di James Bond sono Mr. Bean al servizio di sua maestà.

Ho molte munizioni, 3 MP5 (fucile mitragliatore) e 2 pistole Beretta 92FS armi facili, affidabili e che usano le stesse munizioni proiettili cal. 9 parabellum, così che non devo avere calibri diversi. Queste armi le ho prese dall’armeria di Malpensa quando tutto è andato a farsi fottere. Come cibo sono messo benino e le medicine, antibiotici a largo spettro e aspirine abbondano, grazie a mia moglie.

Ho disponibilità di energia elettrica perche ho trovato un alternatore eolico da 500 W, e con esso ho montato un generatore eolico con pezzi di fortuna e grazie ad una serie di batterie per auto razziate in giro, dispongo di energia per una decina di ore al giorno se la uso con parsimonia.

Mi fa compagnia il mio inseparabile tablet. Devo ricordami di portare l’alternatore via con me!!

L’acqua la prendo da un pozzo artesiano che i proprietari della cascina dove sono rintanato, hanno scavato; non è proprio il massimo ma almeno non muoio di sete e non devo uscire per procurarmi acqua. Ovviamente cerco di filtrarla con erba e carbone e la faccio bollire per almeno una ora prima di berla.

Sto sistemando la mia macchina, una Mitsubishi Grandis 2000 tdi per utilizzarla durante gli spostamenti. La ho attrezzata con una specie di paravacche d’avanti e delle grate, fatte di pezzi della recinzione intermedia, sui finestrini e lunotti anteriori e posteriori; Cazzo sembra una delle macchine che si vedono in MAD MAX. Ho una autonomia con il carburante di circa 1200 Km spero che voi, ancora vivi, non siate più lontani.

Mi dispiacerà lasciare questa connessione wifi, ma ho deciso di venire a cercare voi superstiti, e cercherò di convincervi a riprenderci ciò che ci appartiene. Non siamo nati per fare le prede, noi ci siamo evoluti per essere i predatori. Tuttavia mi chiedo come mai il web non si è spento? Non sarà che qualche stronzo lo usa per rintracciarci e venirci a stanare? Mi ha fatto riflettere il post di Pekka, Blanka Vs. Dhalsin!! Ad ogni modo chi se ne fotte!!! Tra un po’ non sarò più qui.

AREA tranquilla saremo noi che verremo a cercarti!!!!

A presto sopravvissuti.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

eBook – Stagione 1

Promo

BlogItalia - La directory italiana dei blog
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: