Assaggio poliziesco

Lascia un commento

17 novembre 2012 di thesurvivaldiaries

[Special Guest: Ivan Zamorano]

Bene, finalmente un attimo di pace. Questa volta il giro di pulizia è stato più duro del solito, i puzzoni sembravano non finire mai.

Il mio sistema di sicurezza si articola su tre perimetri concentrici e appena i puzzoni diventano una decina, nei pressi del primo anello, esco e faccio pulizia; ogni volta devo cambiarmi le mutande!! Dopo tutto questo tempo ancora mi “cago addosso” quando devo affrontarli. Sono anche uscito a recuperare un po’ di carne dalle varie trappole che ho sistemato in giro. Tranquilli non sono un fottuto cannibale!! Ho solo sistemato un pò di trappole, di quelle che si trovano nel manuale delle giovani marmotte, nel bosco che ho intorno per acciuffare ricci di campagna o qualsiasi tipo di animale commestibile; bisogna risparmiare se si può le scorte.

Solo che le trappole attirano qui i puzzoni, infatti, trovo le prede sempre più spesso già sbranate. Ma come cazzo fanno a sapere che sono qui? O come fanno a sapere che c’è qualche animale intrappolato? Che sentano l’odore? Boh non sono una minchia scienziato, ma un semplice poliziotto.

Dunque, vi dicevo del mio primo incontro con uno puzzone. Dopo aver avuto “disposizioni” dal Questore, io e il collega ci guardiamo in faccia, mentre il puzzone segni di bava sul parabrezza della marea, e all’unisono diciamo che il capo è pazzo! Non passa giorno che ci crocifiggano, ogni volta che il reparto mobile carica in qualche manifestazione, ogni qualvolta ci sono della manganellate ci chiamano macellai, e quello dice di sparare in testa a quel coso!?

Non se ne parla! Io non voglio finire sotto processo perché quel gran bastardo si è fumato della roba scadente. Lo dobbiamo immobilizzare e che gli spari lui in testa.

Scendo dall’auto e mi allontano per tirarmi dietro il puzzone; essere capo pattuglia ha i suoi svantaggi! Il puzzone si lancia su di me come un lupo affamato su una preda ferita, io gli tiro due colpi di sfollagente in faccia e lo schivo. Non gli ha proprio sentiti i due colpi. Cazzo ho paura i suoi occhi fissi su di me mi raggelavano, mentre si avvicinava nonostante avessi estratto l’arma e gli intimavo di fermarsi. Ormai ero deciso a sparargli, vaffanculo il processo, meglio tra due carabinieri che tra quattro candelieri. Mentre miravo al bersaglio grosso, vedo che la sua testa ha uno scatto in avanti e lui cade di faccia in giù; il mio autista e collega gli ha tirato una saccagnata con lo sfolla dietro la nuca e lo tiene schiacciato a terra inginocchiato sulla sua schiena.

Cerchiamo di ammanettarlo tentando di non farlo girare; qual puzzone era insensibile a tutto, tentava di azzannarci. Poi è successo!! Mentre lo tiriamo su per sbatterlo in macchina morde il collega e gli strappa via un pezzo di carne dall’avambraccio, io d’istinto gli tiro una randellata di sfollagente sulla testa così forte che lo sfolla si rompe, e così anche il suo cranio. Finalmente non si muove più!

Faccio rapporto in centrale e chiedo una ambulanza.

Dopo circa mezz’ora si presenta una ambulanza dell’esercito, non una del 118 o una del nostro servizio sanitario, ma della caserma Nato di Solbiate Olona. Caricano il collega, dopo averlo legato saldamente alla barella, mettono una specie di maschera, tipo museruola al puzzone, ascoltano il mio rapporto e vanno via intimandomi di andare a rapporto dal Questore immediatamente. Non ho più rivisto il mio collega da quella sera.

Dopo il mega cazziatone del Capo con minacce varie di sospensione, denuncia per insubordinazione, negligenza in servizio ecc. mi stavo sempre più convincendo sempre che quel gran figlio di puttana sapeva qualcosa! Una nuova droga? Una qualche cazzo di malattia che ti rende pazzi? Una epidemia di rabbia tra gli uomini?

Così sono andato a rileggermi tutte le note di servizio emesse, e ho avuto sentore di qualcosa; ma questo ve lo racconterò un’altra volta, se saremo ancora vivi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

eBook – Stagione 1

http://www.booxfactor.com/prodotto/the-survival-diaries-prima-stagione/

Promo

BlogItalia - La directory italiana dei blog
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: