Conigli in autostrada

Lascia un commento

26 ottobre 2012 di thesurvivaldiaries

C’è del marcio raga e non sto parlando solo dei nuovi inquilini putrefatti del nostro pianetucolo.
Ho appena letto il post di Adamo e prima quello di Elisa. Poi ho cercato nei post precedenti e mi è tornato in mente il dottorino di Cristina e la “cura” di cui parla Francesca.
Siamo stati troppo impegnati per sopravvivere per capire che qualcosa di più grosso bolle nel calderone di questo spaventoso nuovo mondo.
Guile, Area, il Dottorino, il tizio che ha ‘costruito’ quella specie di Frankestein che si aggira per Verona. Potrei anche sbagliarmi ma credo che in qualche modo c’entrino l’uno con l’altro.

Quando ho incontrato Guile per la prima volta (a proposito: ciao stronzo, non ti sei ancora fatto vivo da queste parti? Troppi pochi Zulu? Il gioco è poco divertente?), il bastardo mi ha fatto capire che non era da solo. Ha citato la “Colonna infame” di Manzoni, in cui si riferiva di un processo a due presunti untori. Untori.
E poi ho la boccetta con l’etichetta D20 che mi ha dato. La tengo al sicuro, non vorrei che qualche pestifero bambinastro la ingolli e mi si trasformi in Zulu durante la lezione. Bé, almeno darei un valido motivo ai genitori per lamentarsi.
Ma il fatto è questo: sarà davvero questa la sostanza che ha fatto vivere i morti? Da quello che so io potrebbe essere anche acqua fresca o grappa o nitroglicerina. Guile è un troll del cazzo e i troll sanno come far sclerare la gente.
Bé, adesso che ho più tempo per pensare alle cose, devo dire che sto sclerando per bene.

Poco fa, prima di mettermi a scrivere ho parlato con Zànon, il “capoccia” di questa comunità. Chiamatelo come volete: guru, leader o amministratore delegato. Non vi ho mai parlato ampiamente di lui perché ancora non sono riuscito a capirlo bene. All’inizio, quando l’ho incontrato dopo essere “naufragato” a Punta Sabbioni (ve la devo ancora raccontare questa) mi è stato inderogabilmente sulle palle. Un tizio pomposo, dalla parlantina affumicante. E ci credo, visto che prima dell’apocalisse aveva un concessionario d’auto a Portogruaro. Michele Zanòn è il suo nome, solo che lui adesso preferisce farsi chiamare Zànon, con l’accento sulla a. Dice che fa più “mondo nuovo”. A me ricorda il nome del cattivo di Devilman ma queste sono paranoie mie.
Dicevo: mi stava sulle palle ma poi ho cominciato a rispettarlo. In effetti ha costruito lui la nostra comunità e ha sempre buone idee su tutto. Idee che funzionano. Se abbiamo adibito alcuni appartamenti a serra idroponica e installato i pannelli solari lo dobbiamo a lui che ci ha organizzato.
Parlerà tanto ma alla fine agisce pure e sembra sempre che sappia quello che deve fare.
Bah. Forse davvero c’è gente che è nata per questo mondo nuovo.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

eBook – Stagione 1

Promo

BlogItalia - La directory italiana dei blog
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: