Ma quanto cazzo di sangue ha una persona

Lascia un commento

21 giugno 2012 di thesurvivaldiaries

[Special guest: Santo Trevisanello]

Et voilà,

con questa il vostro sfigato vi saluta.
Non so quanto ci metta un uomo a dissanguarsi, gonfio di prosecco,
nutrito a spaghettini di soia e ultimamente ad unghie e -aho la fame è
fame- i resti della signora.
Sì sì quella che assomigliava ad una tartare!
Quando senti lo stomaco che si aggroviglia alla spina dorsale e i
crampi ti stringono il buco del culo…tuto va ben. Come dicono da
queste parti.
Cazzo che male ! Ho la gamba di un viola melanzana e il piede…
piede, l’ammasso di carne che prima era un piede, che sfiata e manda un
rivolo continuo di sangue; un ruscelletto rosso che si allarga sul
pavimento : Il lago della sfiga!
Ero rimasto davanti al’ armadio blindato.
Ho provato con tutto spranghe piede di porco e altre leve ma il
fottuto cassone d’acciaio era tosto, come il portoncino blindato
Allora m’è venuto il lampo di genio.
Nel garage dormiva impolverata ed austera una vecchia Mercedes
(credo l’auto di lusso del proprietario) lo spazio per una breve
retromarcia mi sembrava sufficiente; neanche a dirlo le chiavi erano li
belle belle nel cruscotto.
L’ho mandata al massimo dei giri in prima, un gioco di frizione alla
Fast & furious e…..BAM !! contro il maledetto armadio che si è aperto
come le gambe di una troia alla vista di un centone.
Ho strappato la porta scassata e meraviglia !!
Tre doppiette Browning per caccia grossa e una montagna di cartucce.
Pensavo di caricare la macchina, uscire di scena come un eroe
scapocchiando un bel numero di putrefatti ma mentre soppesavo i fucili,
un lamento, dei sospiri, mi sembravano provenire dall’interno del’
armadio.
Mi avvicino,guardo meglio tendo l’orecchio e
Vedo una fessura li nel muro e un po’ di luce.
Cazzo una porticina!
Spingo, spingo e alla fine cede.
Un puzzo micidiale mi si spalma addosso e subito vengo afferrato da
mani e sento il loro fiato putrido, nell’ombra scorgo mentre scalcio
urlando una faccia o almeno mezza faccia di donna che rutta e sbava e
chiude ed apre la bocca e ha denti marci, affilati.
Riesco a svincolarmi e indietreggio ma quella cazzo di porticina non
si chiude, allora raccatto un fucile; con le mani che tremano traffico
col caricatore: e chi l’ha mai usato un fucile.
Ficco dentro due cartucce e chiudo la doppietta.
Alé… chiudo la doppietta e mi sparo una 20/20 sul piede.
Sembrano impazziti …ma quanti sono la dentro e soprattutto ..perché
sono la dentro!
Non ho tempo per chiedermelo, il piede mi fa un male cane faccio
fatica a non svenire; scivolo sul mio sangue, arranco trascinandomi
quella massa di fuoco che è diventata la mia gamba e riesco a
raggiunger le scale.
Li sento dietro come cani e ansimano e gorgogliano pazzi vogliosi di
un orgasmo di carne.
Non so come sono riuscito a chiudermi il benedetto e più volte
citato portoncino alle spalle non so, ma ho aperto l’ultima bottiglia
di Foss de Marai Gran Cuvée e..
Li sento che quasi piangono e un po’ mi fanno pena, ecco in fondo non
è mica colpa loro e hanno fame.
Io tra un sorso e l’ altro aspetto.
Ma quanto cazzo di sangue ha una persona.
Adieu!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

eBook – Stagione 1

http://www.booxfactor.com/prodotto/the-survival-diaries-prima-stagione/

Promo

BlogItalia - La directory italiana dei blog
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: