Butta male!

Lascia un commento

13 giugno 2012 di thesurvivaldiaries

[Special Guest: Massimo Zammataro]

Padova, zona Portello

Le cose non vanno per il meglio, qua da noi, e non per colpa degli zombi. Come al solito, la colpa è degli umani. Non escludo che questa apocalisse sia l’effetto di qualche esperimento sfuggito di mano a qualcuno, ovvero sia una punizione divina (Dio?, Allah?, il Grande Demiurgo?, il Divino Spaghetto Volante? Molto più probabilmente Cthulhu…) per l’inutile, arrogante ed innata litigiosità dell’uomo.
Fatto sta che le due comunità, quelli del campo sportivo ed i rumeni, seppur separate, si tollerano a mala pena. Non passa giorno che non sorga qualche diverbio, ovviamente per futili motivi addebitabili agli uni ed agli altri.
I rumeni, in effetti, nonostante siano molto disponibili e si siano resi utili nel ripulire la via e nel mantenere sicuro il nostro micro-quartiere di Via Tiepolo, sono un po’ troppo chiassosi per la situazione che tutti stiamo vivendo. Come ormai dovrebbero aver capito anche loro, i deambulanti vanno dove sentono rumore. Anche io, durante un pranzo di “vicinato” a base di pesce (probabilmente pescato nel Bacchiglione) al quale eravamo stati invitati, ho provato a spiegarglielo, che non dovrebbero fare festa quasi tutte le sere, che è pericoloso, che i morti potrebbero dirigersi verso di noi, che mettono a rischio la vita di tutti, ecc. ecc. Tuttavia il loro Capo, un omone tarchiato, con una testa rotonda e pelata sopra una pancia altrettanto rotonda e prominente, dopo avermi lasciato parlare per un quarto d’ora buono, mi guarda e mi dice di non preoccuparmi, che tanto loro hanno le armi, mostrandomi orgoglioso il suo fucile a pompa.
Come se bastasse un Benelli Supernova Calibro12 a saziare gli zombi…

Un po’ li capisco, però: loro sono più organizzati di noi e degli altri nel campo e le armi che hanno darebbero sicurezza a chiunque.
Ogni tanto, nel cuore della notte, si sentono delle raffiche poco distanti, e noi sappiamo che sono loro che giocano al tiro al bersaglio con gli zombi. Solo che nella tendopoli tutti si svegliano di soprassalto, bambini compresi, temendo un attacco.
Di contro, gli accampati non fanno nulla per rendersi simpatici ed utili. Stanno chiusi là dentro, di tanto in tanto qualcuno esce a fare scorte e rientra sprangandosi il portone alle spalle. Si ritengono autosufficienti e al sicuro, senza aver capito che qui chi si isola troppo è spacciato. Rifiutano le offerte di aiuto che i rumeni fanno loro, né si propongono di aiutare a loro volta.
La verità è che sono terrorizzati, ed il terrore, si sa, porta diffidenza soprattutto da chi già si era abituati a diffidare.
Bah, credo proprio che a molti la nostra “vita” passata non abbia insegnato nulla.

Io e Chiara assistiamo all’accadere delle cose dal nostro piccolo bunker, rendendoci utili per quanto possibile. In fin dei conti preferiamo i rumeni, nonostante tutto: per molti aspetti mi ricordano la nostra gente del sud che a me, mezzo-sangue “terronico”, è sempre piaciuta assai.
Non credo, invece, che gli amici rumeni abbiano rinunciato al progetto di sbarrare gli accessi alla via, solo che non tutti tra loro sono d’accordo, almeno così mi pare di capire. E questo posticipa i lavori.
Intanto, però, io e Chiara ci prepariamo al momento fatidico che prima o poi arriverà.

Il mio piano prevede l’automobile. Scelta inevitabile se vogliamo portarci dietro gli approvvigionamenti. Il problema è che la macchina sta in uno dei garages nell’interrato, e non c’è accesso dall’interno. Trasportare le cose da fuori significherebbe esporci troppo al pericolo, soprattutto in caso di attacco improvviso. La soluzione c’è: è laboriosa, ma si può fare.
Prima, però, mi servono delle cose. Purtroppo, già so dove dovrò andare a cercarle. E il pensiero non è per nulla rallegrante. Brico Center.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

eBook – Stagione 1

Promo

BlogItalia - La directory italiana dei blog
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: