LA CAROVANA

Lascia un commento

11 giugno 2012 di thesurvivaldiaries

Tonezza del Cimone
Bunker 3
3 superstiti

La signora Bettin mi scrolla. Io mi sveglio dai miei incubi e vedo i suoi occhi impauriti. Abbiamo visite, mi fa. Scatto in piedi e afferro la balestra al lato del letto. Lei mi appoggia una mano sulla spalla e mi fa con tono materno: Sono dei vivi!

Taglio giù per i boschi e scivolo guardingo per le viuzze. Le balestre cariche. E quando arrivo al centro del paese, vicino alla chiesa, vedo una vecchia Campagnola verde e un camion con rimorchio parcheggiati in linea lungo la strada come una lunga carovana.
Due tizi sbucano fuori dal nulla e mi puntano addosso dei Kalashnikov urlandomi di restare fermo. Appoggio le balestre sull’asfalto e alzo le braccia. Uno dei due mi si fa incontro e sorridendo mi chiede: E tu, chi cazzo sei? un fottuto vichingo?
I due ridono a crepa pelle tenendosi la pancia con la mano libera.
Guardo alle loro spalle e vedo altri uomini, stanno trasportando delle grandi casse all’interno di un vecchio albergo. Aspetto che le due guardie finiscano di ridere e chiedo: Chi comanda qui?
L’uomo che si è avvicinato smette di ridere, si asciuga la bocca con la manica del giubbino militare e voltandosi urla: Capo, qui c’è uno sciroccato vestito da vichingo che ti vuole!
Da dietro il camion sbuca un uomo, grosso da fare schifo. Ha un cilindro nero in testa, la barba folta raccolta in piccole trecce, la giacca rossa da domatore di leoni e stivali di gomma nera. Se fossimo a Collodi, si potrebbe pensare di essere di fronte a Mangiafuoco, fatta eccezione che invece di avere la frusta per domare i poveri burattini, ciondola nella mano un fucile a pompa.
Dice di chiamarsi Giacomo Qualchecosa. Parla bene l’italiano, ma ha un chiaro accento dell’Est.
Non possiamo continuare a piangerci addosso, mi fa. E’ arrivato il tempo di tirarsi su le maniche e iniziare di nuovo a vivere. Noi un tempo eravamo circensi, giostrai come dite voialtri, ma abbiamo perso tutto. Indica l’albergo vicino alla chiesa e continua: Ci trasferiremo qui, in questo posto tranquillo, lontano da città, lontano da quegli orrendi mostri e rincominceremo a vivere. Daremo nuova linfa al mondo, mi informa mostrandomi i denti marci. Basta piangere, è arrivato tempo di ridere ancora.
E mentre mi sciorina il bel sermone, i suoi uomini continuano a scaricare del materiale. Tra le casse di legno e i vari imballi intravedo una gabbia metallica, come quelle che adoperavano i circhi per custodire gli animali pericolosi.
Sto per chiedere a che cosa servano ma Mangiafuoco mi allunga la mano, e congedandomi mi dice: Quando vuoi venire a trovarci, tu sei il benvenuto. Mi da’ una pacca sulla spalla e sparisce dentro l’albergo. Do’ un’ultima occhiata in giro, ma non esce più nessuno, raccolgo le balestre e ritorno al bunker.

Quei tizi non mi piacciono per niente. Ma penso pure che un po’ di vita in paese non potrà che fare bene. Tonezza era già un luogo post apocalittico molto prima che giungessero gli zombie. Diciamo che la gente qui si era già attrezzata all’evenienza. La caserma militare, alberghi e ristoranti erano già stati sprangati e sigillati da anni.
A quanto pare ci voleva una vera apocalisse per riprendere gli affari in paese.

Il cibo inizia a scarseggiare. La verdura dell’orto e le uova del pollaio dei Bettin non bastano mai. Ora vado a fare un giro a controllare le trappole. Speriamo di aver catturato qualcosa.

Grizzly, sei il benvenuto. Ho finito la grappa di Tony. Un po’ di compagnia e del whisky non guasterebbero. E poi con questi nuovi tizi in giro, una spalla armata potrebbe tornarmi utile. Ti aspetto fratello.

Venezia è distante Alienone. E continuo a pensare che le città siano ancora troppo pericolose. Forse un giorno, quando tutto si sarà normalizzato, farò un salto a trovarti fratello. Magari ci faremo un paio di birre cavalcioni sul Ponte di Rialto.

Thomas

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

eBook – Stagione 1

Promo

BlogItalia - La directory italiana dei blog
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: