Pronta a partire

Lascia un commento

2 maggio 2012 di thesurvivaldiaries

Ciao ragazzi, oggi ho ricevuto una graditissima visita. Uno dei miei vicini di casa è tornato. Si chiama Joseph, fa il tirocinante di medicina. Era bloccato da tre settimane a casa di amici, dove si era rifugiato quando le cose stavano andando in merda. Ha deciso di partire verso l’altopiano di Asiago, ha sentito dire che da quelle parti ci sono molte baite e paesini dove il contagio non è arrivato.

Oggi pomeriggio ha preso la macchina ed è partito. Ma prima mi ha lasciato questa.

E’ una mappa delle zone rosse e dei posti di blocco in centro a Padova. Le zone cerchiate indicano i quartieri completamente devastati.  L’ospedale è KO, la zona della stazione e l’Arcella sono un merdaio di sangue. La maggior parte dei mangiacarne si sono stabiliti lì. Dopo che i militari hanno bloccato le strade, la gente ha attaccato i treni. Un ricco bottino da quelle parti.

Le X rosse sono i posti di blocco. Con la macchina non si passa, bisogna cercare vie alternative. Ricordo che al tempo, più o meno un mese e mezzo fa, quegli stronzi avevano cercato di fare contenimento. Come vedete, se conoscete il centro di Padova, le vie principali sono un casino. Ho letto Michele, lui a occhio e croce dovrebbe essere vicino a una delle cataste di sacchi e merda. Via Sorio, il Bassanello, Corso Milano, via Facciolati, tutto bloccato.

La vedete la freccia blu? Giù per di là, in via Chiesanuova, ci sono due caserme militari. Joseph ha sentito che la prima è stata attaccata e devastata, ma la seconda, in teoria, dovrebbe reggere ancora. Mi ha detto che lì ci sono un centinaio di persone, l’area è super-fortificata, hanno molte armi. Dovrebbe essere sicuro.

Ho deciso di partire. Ma non andrò in macchina, le vie sono un casino e ho il terrore che la macchina faccia rumore e li attiri. Andrò a piedi, non dovrei metterci troppo. Mi muoverò silenziosamente.

Non so cosa mi aspetta, ma non riesco più a stare in casa. Ho sempre la sensazione di essere tagliata fuori da qualcosa, ho paura di crepare da sola per paura di fare il primo passo. Devo cercare. Devo provarci.

Nei prossimi giorni vi uppo un video, vi farò vedere il ridicolo bagaglio con cui parto. E colgo l’occasione per salutarvi personalmente.

Michele, fammi sapere, entro domani sera alle 22, se vuoi venire con me. Fammelo sapere qui, altrimenti io parto, da sola.

Buona fortuna ragazzi, spero di leggervi presto. Fate i bravi e spaccate la testa a questi figli di puttana.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

eBook – Stagione 1

Promo

BlogItalia - La directory italiana dei blog
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: